Messa in scena

Opera in attesa di allestimento

La Santa messa va svecchiata... e se lo dicono loro, c'è da crederci!

Scena 1

Perpetua: “Don, è arrivata una email dalla casa madre.”

Don: La casa madre ? E chi sarebbe sta casa madre ?

Perpetua: Qui dice, Paradisian Inc., è firmata da un certo Gabriel qualche cosa

Don: E cosa dice ?

Perpetua: gliela leggo:

Paradisian Inc. Buccinasco

Oggetto : Ispezione conoscitiva

In merito al commissariamento messo in atto c.m. presso gli uffici della Sede centrale in Roma, Piazza del Vaticano 1, la presente per informarvi che è stato stilato un programma di ispezione in tutte le parrocchie decentrate facente capo alla Sede di cui sopra.

Il programma dettagliato delle suddette ispezioni  può essere visionato all’indirizzo

http://www.paradisian.gov/iradiddio.php

Per agevolarvi il compito e prepararvi a dovere ci pregiamo di informarvi che l’ispezione relativa alla Vostra diocesi è in programma per la prossima Domenica

Don: Oggi ?

Perpetua: Si Oggi e non è finita.

In quanto onniscienti e onnipresenti i nostri incaricati: Dio, Gesù Spirito Santo e Maria di Nazareth provvederanno ad esaminare i locali dediti al culto e a partecipare alla Vostra funzione principale delle 10 e 30.

Distinti Saluti

Il segretario particolare

Gabriel Archangel

Per nome e conto del Signore, sempre sia lodato.

Don: Oddio !!!

Perpetua: Si proprio lui !!!

[Scena entrate]

 

Plin Plon (suona un campanello)

 

Perpetua: Vado io (esce)

Prete: Sono già qua ! Oddio !!

Dio: (entra in scena) : Presente ! (gigionando verso il pubblico)

Prete: (entra in scena): Signore, mio Dio, Eccellenza, Santità, ….sempre sia lodato

Dio: Comodo, comodo, sono solo il tuo unico Dio dell’Universo, non è il caso di fare tutti sti salamelecchi.

Prete: Come la devo chiamare sua immensità ?

Dio. Sono qua in veste di Ispettore, mi chiami pure così; Signor Ispettore

Prete: Ma mi sembra, poco, si, si e poco, poco, non abbastanza

Dio: sempre meglio degli epiteti con i quali mi invochi quando ti incazzi. Lascia fare, Signor Ispettore andrà benissimo.

Prete: Sempre sia lodato nominet dominet

Dio (interrompendolo): si si ., amen, amen, ti benedico e assolvo e riamen, stavo dicendo, siamo qua in veste di ispettori, avete ricevuto l’email del mio segretario ?

Prete: si ne stavo giusto parlando con la perpetua

Dio: ecco bravo così non dovrò star qui a rispiegare tutta la rava e la fava. Abbiamo dovuto commissariare tutto giù a Roma, un casino che non ti dico, dobbiamo vederci chiaro nei bilanci, per non parlare della morale di tutto il managment sulla quale meglio calare una pietosa sindone. Vabbè insomma era il turno di sta parrocchia qui, San Callisto, e tu dovresti essere Don Gino no ?

Prete: Per servirla sua immensità Signor Ispettore nominet dominet

Dio: amen, amen, taglia corto figliuolo che facciamo notte, dovrebbero essere arrivati i miei collaboratori., petta che te li presento. Cristo ?!?!

(entra Gesù benedicendo, occhialoni da sole mutandone e corona di spina, musichetta di uomini e donne)

Gesù Peace and Love a tutti, Pace e bene a tutti gli uomini di buona volontà.

Dio: Cristo !! ti pare il mondo di andare in giro e presentarti ?

Gesù: Uè Ciao Papy, scusa ma non ho avuto il tempo di mettere su niente, scendo adesso dalla croce, sai com’è no ? (con tono polemico)

Dio: È inutile che fai della facile ironia, ne abbiamo già parlato, non è comunque modo di andare in giro abbigliati, siamo qui per lavorare non per fare proselitismo. Tua madre dov’è?

Maria: sono qui , sono qui, che ti urli non sono mica sorda !

Gesù, Gesù. Ma come ti sei conciato !?
Gesù: Sono appena sceso dalla croce

Maria: Ma possibile che se non ci sono io a vestirti, tu vai sempre in giro come un barbone? Ma ti pare il modo? E poi con questi colpi d’aria mi prendi freddo e finisci a letto con l’influenza, poi sono io che ti devo curare

Gesù: Ma mamma ..

Maria: Silenzio, tu fai come dico io che sono tua madre, io t’ho fatto e io ti disfo sai ? Metti su sto maglioncino alla svelta !!!

(prova ad infilarselo)

Gesù: Si incastra con la corona di spine…

Maria, Sta mania del piercing io proprio non la capisco, c’è proprio bisogno di andare in giro con quell’aggeggio in testa ? Mi hai macchiato tutte le tuniche , ma tu te ne freghi, tanto c’è tua madre qui che stira e lava tutto il santo giorno.

Gesù: Mamma fa parte dell’iconografia !

Maria: E non potevi iconografarti con un bel cappellino da baseball come tutti i giovani d’oggi ? No, lui deve fare l’alternativo, lui va in giro con le corone di spine.

Gesù: Mica mi diverto , è stata un’idea dei romani

Maria: E te l’ho detto io di non frequentarli sti romani, sono ragazzi che non mi piacciono, pessime compagnie che ti portano sulla cattiva strada

Gesù: in effetti il Golgota come strada è una schifezza

Dio; Avete finito di fare la sceneggiata voi due !?? Qui abbiamo un lavoro da fare e anche il figliuolo qui mi sa che è impegnato

Prete: Ehm si, io dovrei dire Messa

Dio: ecco bravo, e allora vada a prepararsi, su, noi intanto diamo un’occhiatina al capannone qui

Prete: Sarebbe una chiesa

Dio: si vabbè è lo stesso, revisioniamo tutto e poi ci fermiamo per la sua messa, se non la disturbiamo..

Prete: Ci mancherebbe sua santità, Signore Ispettore Dominet

Dio:amen, amen, vada su su…

Prete (se ne va)

 

 

Scena “Critiche all’arredamento”

Dio: beh, dai quest’ambiente non è malaccio, sempre meglio di quello sgorbio che abbiamo ispezionato l’altro giorno.

Maria: Ma era una chiesa disegnata da Renzo Piano

Dio: E per fortuna che l’ha disegnata piano, se gli facevano fretta chissà cosa tirava su ! No no, io sono per le architetture classiche questo barocco seicentesco mi garba moltissimo.

Gesù: Sarà, pero con gli affreschi non ci siamo proprio

Maria: Cosa c’è che non ti piace figliuolo ?

Gesù: Mamma guarda anche tu, ti sembro somigliante ?

Maria: mmmm, no, decisamente no, tu sei molto più bello e luminoso, e anche io non sono venuta benissimo, mi ha fatto vecchia e rugosa ma quando ti sei trasfigurato io ero ancora nel fiore degli anni

Dio: A me invece piace, poi è un Luini, quotatissimo, ne abbiamo uno anche noi in tinello, su quello non avete mai avuto niente da dire.

Gesù Si vede che questo è opera dei suoi scagnozzi di bottega.

Dio: Piuttosto  questa pala d’altare è un vero obbrobrio.

Gesù: dici Papy ?

Dio: beh guardate anche voi , sempre la solita espressione torva e ingrugnita, la barba e i capelli spettinati, come se in paradiso non ci fossero barbieri

Maria: E invece abbiamo dei signori couiffeur.

Gesù: Ehi guardate , ho trovato il menisco di San Luca !!!

(Maria e Dio accorrono, Dio lo afferra)

Maria: uuh chissà come sarà contento, sono due millenni che si porta dietro questo infortunio.

Dio: requisiscilo subito, così Domenica lo convochiamo per il derby con i Devils, la sua mancanza a centrocampo in questi 1600 anni si è fatta sentire.

Gesù: (strappa di mano il menisco dalle mani di Dio e lo rimette delicatamente apposto) ehm però sarebbe una reliquia, qui la venerano, tecnicamente sarebbe furto

Dio; (riafferra il menisco e lo rimetti inmano a Gesu’) Ma che furto e furto, la devono piantare sti terresti di fregarci pezzi di Santi, abbiamo più sciancati noi in Paradiso che al traumatologico !!! Requisisci e stop.

Maria: Che puzza cos’è !?!?

Gesù: credo sia Incenso mamma (mettendo apposto furtivamente il menisco)

Maria: Ma è terribile, , soffocante

Gesù. Pare che faccia molto santo e sacro.

Maria  ma che santo e sacro, fa schifo !!! Santifichiamo un Arbre Magic presto !!!

Dio: E comunque non si potrebbe accendere una luce? Tutte ste candele saranno anche di effetto ma non si vede un tubo

Gesù: per non parlare del pericolo di incendio, secondo me qui dentro non siamo mica a norma

Dio: (Dio guarda il pubblico Gesu’ guarda Dio con fare basito e via via sempre piu’ scocciato, Maria nel frattempo prende appunti() Gesù segna nel rapporto: affreschi da restaurare con espressioni più consone, reliquiari da restituire ai legittimi proprietari, sostituzione impianti diffusore essenze, no incenso, si “Mango Breeze”, rivedere impianto luci, chiamare l’asl, controllo norme antincendio, nel caso elevare multa.

Maria: Nel caso ?

Dio: elevare multa !

Suono di campanella

Maria: shhh…zitti, mi sa che sta per iniziare la messa, Spirit dov’è !?!

Dio: Già, doveva essere qui da piu di un ora !!

Dio Spazientato guarda l’orologio e sbuffa prende il telefono e chiama

Dio: Pronto !! Spirit. Dove diavolo sei ? Lo sai che dobbiamo presenziare sempre tuttettre insieme !!

Lo hai firmato anche tu il contratto a Nicea !!

Come ?

Cosa ?

Stai organizzando una migrazioni in Venezuela ?

Ma chi ti ha dato il permesso di assentarti ?

Hai preso le ferie !?!?

Ma con chi hai parlato ?

(lentamente volge lo sguardo verso Gesu’)

CRISTO !!!

Gesù: Papy non bestemmiare erano 2000 anni che non si prendeva una mezza giornata !!

Dio: (abbassando il telefono ) Non bestemmio  !! Invoco il tuo nome invano !! E cosa dovrei dire io che è un’eternità che tiro la carretta !??!

(riportando il telefono all’orecchio)

Vabbè Spirit cerca di muoverti a tornare e la prossima volta per chiedere le ferie parla con me !!!

E non mi interessa un fico secco della tua migrazione in Venezuela !!!

(chiude la comunicazione, pausa)

PICCIONE !!

Dio, Gesù e Maria, si posizionano sullo sfondo

 

Suono di campanella

DLEN DLEN

Entra il prete

Voce fuori campo: In piedi !

Se il pubblico non si alza :
Prete: Mbè, non avete sentito ?

In piedi forza…

e attende che tutti si alzino

una volta che tutti sono in piedi

 

Prete: Seduti, comodi, comodi

Nel nome del padre (Dio fa un passo avanti)

Del figlio (Gesù fa un passo avanti)

E dello Spirito Santo

Dio (sottovoce) Piccione!!  Maria, vieni qua, sostituiscilo tu fino a che non arriva (Maria fa un passo avanti)

Prete: La grazia e la pace sia con tutti voi

Dio. Gesù, Maria : e con il tuo spirito

Prete: La speranza che ci riempie di ogni gioia e pace nella fede sia con tutti voi

Dio. Gesù, Maria : e con il tuo spirito

Prete: La pace, la carità e la fede sia con tutti voi

Dio. Gesù, Maria : e con il tuo spirito

Prete: L’amore nella grazia e nella pace…

Maria : Aò, abbiamo capito !! Ebbasta !! Andiamo avanti ?

Prete: Certo, certo, andiamo avanti, Fratelli, per celebrare degnamente i santi misteri, riconosciamo i nostri peccati. (abbassa il capo e guarda di sottecchi il pubblico)

Gesù: Papy, come siamo messi a peccati qua dentro?

Dio: Lascia perdere figliuolo, lascia perdere il più santo c’ha la rogna

Gesù: pure il prete ?

Dio: quello è il peggiore di tutti , non farmi parlare va là…

Maria: Perché non li fulminiamo o li trasformiamo in statue di sale come a Sodoma e Gomorrra?

Dio: Metodi vintage , ormai superati, con gli islamici che continuano a eroderci fette di  mercato tocca andare coi piedi di piombo.

Gesù: ha ragione il papy,  se fulminiamo tutti i peccatori, rimaniamo senza clientela, conviene chiudere un occhio e perdonare.

Maria: certo che finchè Allah promette paradisi pieni di vergini e fontane che danno latte sarà sempre peggio, è concorrenza sleale.

Dio: lo so , gli ho già fatto mandare una lettera di diffida dai nostri avvocati tramite la filiale di Lucifero, bisogna avere pazienza e tenere botta per il momento.

 

Prete: scusate, posso procedere con la prima lettura ?

Maria: certo che si, cosa aspetta ? Prego prego. Proceda pure.

Prete: parola del Signore (indica Dio)

Gesù, Maria: rendiamo grazia

Dio Gesù e Maria escono

[1’ lettura]

 

Prete:

In quei giorni, alcuni, venuti dalla Giudea, insegnavano ai fratelli: «Se non vi fate circoncidere secondo l’usanza di Mosè, non potete essere salvati».  Poiché Paolo e Bàrnaba dissentivano e discutevano animatamente contro costoro, fu stabilito che Paolo e Bàrnaba e alcuni altri di loro salissero a Gerusalemme dagli apostoli e dagli anziani per tale questione.

Entrano Marco e Barnaba

Barnaba () : cos’è che dovrei fare io !?!? Si mette le mani a proteggere il pacco, no , no non se ne parla proprio

Marco (): Ma guarda sfondi una porta aperta, se c’è da digiunare nessun problema, se c’è’ da sacrificare un vitello , non c’è problema, se c’è da fare in ginocchio la scalinata del tempio, non c’è problema, se ci si deve astenere il Venerdì da carne, fornicazione e vino, diciamo che non c’è problema, ma c’è un limite a tutto !!!

Barnaba: io non mi faccio circoscrivere !! Non se ne parla proprio

Marco: si dice circoncidere..

Barnaba: è lo stesso !! Le mani nelle mutande non me le mettono !!!

Prete: Agli apostoli e agli anziani, con tutta la Chiesa, parve bene allora di scegliere una di loro e di inviarla ad Antiòchia insieme a Paolo e Bàrnaba: Sara, donna  di grande autorità tra i fratelli.

Sara: Eccomi qua, con il mio aiuto ad Antiochia convinceremo tutti a non mettere mano ai vostri gioielli

Barnaba: E questa chi è?

Marco: Non la conosci ? Sara, un vero e proprio principe del foro.

Barnaba: Ma chennesà questa di circoscrizioni è una donna !! Non ha nulla da circoscrivere !!

Marco: Credimi, ne sa più di te e me e comunue è circoncidere “Cidere” non “Scrivere”!!…

Sara: Ue cicci, dovete avere fede, il mio studio ha risolto casi ben più complicati di questo abbiamo avuto tra le mani anche l’affaire Abramo e gli abbiamo salvato il figlio per un pelo, un grande successo

Barnaba, Sara sarà, ma io mi fido poco, al mio prepuzio ci tengo, ci sono affezionato !!

Sara: ti ho detto di stare sereno . Sto già preparando un documento decisivo da presentare ad Antiochia, con quello in mano i vostri prepuzi sono in una botte di ferro

Barnaba: mi accontenterei di lasciarli nelle nostre brache

Prete: E inviarono tramite lei questo scritto: «Gli apostoli e gli anziani, vostri fratelli, ai fratelli di Antiòchia, di Siria e di Cilìcia, che provengono dai pagani, salute! Abbiamo saputo che alcuni di noi, ai quali non avevamo dato nessun incarico, sono venuti a turbarvi con discorsi che hanno sconvolto i vostri animi. Ci è parso bene perciò, tutti d’accordo, di scegliere una  persona e inviarla a voi insieme ai nostri carissimi Bàrnaba e Paolo, uomini che hanno rischiato la loro vita per il nome del nostro Signore Gesù Cristo. Abbiamo dunque mandato Sara, che vi riferirà anch’essa, a voce, queste stesse cose. È parso bene, infatti, allo Spirito Santo e a noi, di non imporvi altro obbligo al di fuori di queste cose necessarie: astenersi dalle carni offerte agl’idoli, dal sangue, dagli animali soffocati e dalle unioni illegittime. Farete cosa buona a stare lontani da queste cose. State bene!».

Marco: si e salutami a soreta ! Sarebbe questo il documento decisivo ?

Barnaba: Te l’avevo detto io, te l’avevo detto, abbiamo messo i nostri prepuzi nelle mani di un avvocato e donna per giunta !

Sara: Come se fosse la prima volta che lo mettete in mano ad una donna, credete in me figliuoli, in cambio delle vostre pellicine ho promesso che diventiate vegani e casti come eremiti, non possiamo proprio perdere.

Marco: ma che ce ne facciamo del prepuzio intatto se non possiamo più usarlo !?!?!

Sara: Vabbè ma insomma non siete mai contenti, qualcosa alla giuria bisogna pur concedere come transazione, voi però non preoccupatevi, poi cercheremo un accordo più’ efficace in appello

Barnaba: E se l’appello va male ?

Sara: C’è la cassazione !

Marco: io divento Buddista (se ne va)

Barnaba: Aspettami ! Vengo anche io !! (Lo segue)

Prete: cosa deduciamo fratelli da questa lettura a parte il non fidarsi mai di questi azzeccagarbugli che chiedono parcelle erosissime ?  Deduciamo che la nostra vita va offerta alla fede, alla speranza e alla carità con gioia. Deduciamo che le rinunce vanno vissute con letizia nel cuore, i nostri sacrifici offerti al cielo , al cielo sono graditi e verremo premiati con il paradiso, rinunciamo quindi ai piaceri della gola e della carne e la strada verso la salvezza sarà lastricata d’oro e di luce.

(nel caso Dio Gesu’ e Maria non siano ancora pronti con il cambio possono cominciare  a recitare da dietro le quinte)

Dio: Gesù, l’hai inventata tu questa scemenza che bisogna essere vegani e casti per venire in Paradiso ?

Gesù: Papy tu non hai idea di quanto costa il filetto in palestina

Maria: Quindi dobbiamo smontare il Barbecue che abbiamo appena ordinato.?

Dio: Ma non scherziamo !!! Organizza subito un tuo show a Fatima e manda il messaggio che costine e salsicce mi sono gradite , e tu (rivolgendosi a Gesù) la prossima volta prima di parlare a vanvera chiamami sul cellulare !!

Gesù: Ma Papy, 2000 anni fa a Gerusalemme non c’era ancora campo.

Dio: ma perché ho mandato te ?! Perché, perchè ?

Prete: ehm, scusate se interrompo la vostra discussione familiare, ma sarebbe il momento della preghiera.

Maria: Ah, si, certo, scusi, prego, prego, preghiamo preghiamo

 

Scena Padre Nostro

Prete: Fratelli preghiamo con le parole che ci ha insegnato nostro Signore:

Padre nostro

Che sei nei cieli

Madonna: Veramente non è esatto, noi abitiamo tutti in Via Roma 23 a Buccinasco, al terzo piano

Prete : Prego ?

Gesù: Eh si era un affare , 250 metri quadri luminosissimi vista parco sud

Dio : E la banca ci ha fatto un mutuo convenientissimo, 5% per 70 anni, che a noi abituati all’eternità ci fa un baffo, anzi una barba…

Prete : E quindi io qua cosa scrivo ? Padre nostro che sei in Via Roma, 23 terzo piano a Buccinasco ?

Madonna: Beh si così mi pare più corretto

Gesù: si si più corretto

Prete: Vabbè, sia santificato il tuo nome

Venga il tuo regno

Dio: Ehm, veramente al momento sarebbe una democrazia parlamentare !

Prete: Eeeeeh ?

Dio: Eh si, insomma non è che posso fare tutto io era un eternità che facevo e disfacevo, era venuto il momento di decentrare, i santi e i martiri pretendevano un pò di visibilità e il ragazzo qui, il trota è ora che si prenda le sue responsabilità

Gesù: Sono ministro dei rapporti con i terrestri

Dio: si lo so 2000 anni di casini, ma sta imparando e poi c’era da rispettare le quote rosa, e ho fatto Maria Ministro della cultura e spettacolo

Madonna; Organizzo certe apparizioni, fulmini , saett,e raggi laser, dovreste vederle, un successone

Prete: Quindi sostituisco regno con “democrazia parlamentare” ?

DIO: si si, è decisamente più appropriato !

Prete: Sia fatta la tua volontà, come in cielo..

Madonna: Via Roma…

Prete: Scusi, come in Via Roma, 23 A Buccinasco terzo piano, così in terra

Dacci oggi il nostro pane quotidiano

Gesù: Scusi ma non si potrebbe invece avere una pizza, credo di essere celiaco

Madonna: Ma anche la pizza contiene glutine

Gesù: si ma mi piace di più, possiamo papy?

Dio: e Vabbè, senta faccia la cortesia scriva pizza al posto di pane, per me una 4 stagioni

Prete: Una 4 stagioni ? E per gli altri ?

Maria, io una marinara

Gesù: no io semplice, una margherita, pomodoro e mozzarella, ah e una birra media

Dio: NO la birra no ! VINO !!

Gesù: ma mi fa acidità !

Dio: Vino o niente !!

Gesù: uffa...al posto della birra un quartino di vino..rosso !

Prete: ….sia fatta la vostra  volontà, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori

Gesù: EH, no !! questa la togliamo !!! io non rimetto un bel niente, Giuda sono duemila anni che mi deve 30 denari che gli ho prestato, fustigato va bene, corona di spine va bene, crocifisso  va bene, ma che ci devo rimettere anche di tasca mia no, cornuto e mazziato !?

Prete: Quindi che faccio

Dio: depenni per cortesia

Prete: depenno…

E non ci indurre in tentazione

DIO : EH no !! Questa è calunnia !!

Prete : Calunnia !??!

Dio : Eh si !!! Io non induco un bel niente siete voi umani che combinate tutto, poi venite da me a chiedere perdono, in ginocchio con le vostre manine giunte, no, no, no non datemi colpe che non ho, depenni !!

Prete: Depenno ?

Madonna: Depenni, depenni, non ha sentito ?

Va che quando si arrabbia è un’ira di Dio

Prete ; NO NO Depenno, depenno

Ricapitolo:

Padre nostro che sei in Via Roma, 23 terzo piano a Buccinasco

sia santificato il tuo nome,

venga la tua Democrazia parlamentare,

sia fatta la tua volontà, come in in Via Roma, 23 terzo piano a Buccinasco così in terra.

Dacci oggi la nostra pizza quotidiana (quattro stagioni, marinara, margherita e un quartino di vino, rosso)

ma liberaci dal male.

Amen.

Va bene ?

 

Dio: Perfetta !! Amen,amen, aò ragazzi mi è venuta fame !

Gesù: Pizza !?!?

Madonna; Ancora con sta pizza ? Che pizza e pizza io ho preparato la peperonata, mica siamo al ristorante, mangiate quello che c’è

Dio; No dai la peperonata no, mi rimane sullo stomaco, non si può avere una bistecchina?

Gesu: Ma io volevo la Pizza

Madonna : Peperonata ho detto !!!

Dio, Gesù e la madonna escono

 

 

[2’ lettura]

 

Prete: Canto Alleluja alleluia, (dare il tempo ai tre di cambiarsi)

Vabbè, passiamo alla seconda lettura:

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corinzi 

Corinzio1: Ragazzi è arrivata la solita lettera di Paolo

Corinzio2: Ancora ? Ma non li finisce mai i francobolli ? Questo è Spam, gettala nella posta indesiderata insieme alle altre!

Corinzio1: Non possiamo ho appena firmato la ricevuta di ritorno,

Corinzio2: Quante volte ti ho detto di non firmare sempre tutto alla cieca, le raccomandate sono sempre rotture di scatole, o multe o lettere di Paolo di Tarso ! Vabbè ormai è fatta che vuole stavolta ?

Prete: Il vostro corpo è tempio dello Spirito Santo.

Corinzio2: Pure quello ti sei mangiato, lo spirito Santo  !??! Ma non c’hai proprio ritegno !

Corinzio1: M’avevano detto che era piccione !

Prete: Fratelli, il corpo non è per l'impudicizia, ma per il Signore, e il Signore è per il corpo. Dio poi, che ha risuscitato il Signore, risusciterà anche noi con la sua potenza.

Corinzio1: Zozzone !! Ci ha beccato , mi sa che è ora di rifare il bagno

Corinzio2: Ma l’abbiamo fatto 6 mesi fa a Natale !!

Prete: Non sapete che i vostri corpi sono membra di Cristo? Chi si unisce al Signore forma con lui un solo spirito. Fuggite la fornicazione! Qualsiasi peccato l'uomo commetta, è fuori del suo corpo; ma chi si dà alla fornicazione, pecca contro il proprio corpo.

Corinzio2: Pure le formiche ti sei mangiato !? No dai le formiche no

Corinzia: Ma che formiche e formiche, capre ! Fornicazione, è quando cercate di mettermi le mani addosso

Corinzio1: Perchè non si può ?

Corinzia : No che non si può ! È peccato !! Non avete sentito ?

Corinzio2; Io devo avere qualche problema di udito…sai l’età

Corinzia : PORCO !!!

Corinzio1: quindi dice che non possiamo più formicarti !?!

Corinzia: in teoria no…è peccato

Prete: O non sapete che il vostro corpo è tempio dello Spirito Santo che è in voi e che avete da Dio, e che non appartenete a voi stessi?

Corinzio2: Lo vedi lo vedi lo vedi !?! È tutta colpa tua che ti sei scofanato il piccione ieri sera !! Io l’avevo detto: bistecchina e insalata ma lui no, lui fa il gourmet, lui mangia il piccione e il fois grais e adesso non possiamo più formicare con Corinzia qui !!!!!!

Corinzia: Uè cicci belli, chi fornica con me mica lo decide un Tarsiota che manda spam a tutto spiano, se permettete il mio fornichiere me lo scelgo io

Corinzia1: mi pare giusto

Corinzio2: non fa una piega..

Prete: Infatti siete stati comprati a caro prezzo. Glorificate dunque Dio nel vostro corpo!
Parola di Dio.

Corinzia: ecco capito !!! Da oggi si cambia listino, fornicazione 20 sesterzi all’ora

Corinzio1: Ma erano 10 fino a ieri

Corinzio2: È un aumento del 100%, assolutamente fuori mercato

Corinzia: Spiacenti , la circolare parla  chiaro “comprati a caro prezzo”, se non vi va bene andate dall’essena giù nella bassa, ma sbrigatevi che Paolo ha scritto anche a lei

Corinzio1: Presto muoviamoci !!!!

Prete: Cari fratelli, da questa lettera evinciamo la vittoria della morale sui nostri miseri e peccaminosi corpi, la poesia che soppianta il gretto prosaicismo, lo spirito che si eleva sul più abbietto materialismo.

Torniamo a cercare dentro di noi il sentimento senza più essere schiavi dei nostri bisogni terreni, senza più lasciarci guidare dai più bassi istinti peccaminosi.

Per camminare a testa alta nel sentiero che ci porterà verso il regno dei cieli

(come sopra, se non ancora cambiati iniziano da dietro le quinte)

Maria: Cos’è che si evince !?!?

Gesù: Boh io non ci ho capito nulla, certo sto Paolo un gran rompiballe

Dio, sono 2000 anni che lo diffido a mandare in giro mail per nome e conto mio, ma lui niente, insiste imperterrito

Maria: E perchè lo hai fatto Santo allora ?

Dio: Beh come Direttore Marketing non ha rivali era il migliore che c’era sulla piazza

Gesù: Deve solo cercare di non esagerare con le newsletter

Maria: Togliamogli Internet !!

Dio; Ottima idea !! Provvedo subito

Fa un gesto ampio e recita una formula in stile Harry Potter

Dio: Schermata Bluaster ! Fatto !! Niente più newsletter

Prete introduce il Vangelo (Nozze di Caana) CAPPO

 

In quel tempo, vi fu una festa di nozze a Cana di Galilea e c’era la madre di Gesù. Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. 
Dal Vangelo secondo Giovanni
Le nozze di Cana


Gesu’: Oste un altro po’ di vino, per cortesia.

Maria: Piantala Figliolo, hai bevuto abbastanza !

Gesu’: Ma mamma e’ il secondo bicchiere ! E poi e’ un matrimonio, festa e letizia per tutti, un goccio di vino in piu’ non potra’ certo farmi male.

Maria: sai bene che non lo reggi, l’altra volta in Siria hai trasformato quel pretendente al trono in rospo, adesso deve trovare una del suo stesso rango che lo baci per tornare normale.

E me lo dici dove la trovi una principessa che si metter a sbaciucchiare rospi.

Gesu’: Madre ho visto donne fare ben di peggio.E comunque e’ stato un incidente, quel vino era adulterato, i miei miracoli sono sempre a denominazione controllata sono certificato Cosmo2001.

Maria: Spiegalo al rospo siriano.

Oste: MI spiace signore, ma purtroppo il vino è terminato!

Maria: meno male

Gesu’: Come terminato io ne ho bevuto un sol bicchiere, ma che razza di ubriaconi hanno invitato a sto matrimonio ?

Maria: beviti questa buonissima acqua di fonte e’ freschissima.

Gesu’: Ma che acqua e acqua mamma, io voglio un bicchiere di vino financo fosse Tavernello e poi siamo solo ai primi non esiste che sia finito tutto prima degli arrosti.

No ! Qui ci vuole il mio intervento

Ci vuole un bel miracolo

Maria: Oddio

Gesu’: che c’entra papa’ adesso ?

Maria: Ma no era una esclamazione, lasciamo stare Papa’ che e’ impegnatissimo lo sai.

Gesu’: Villico, portami una decina di anfore della vostra buonissima acqua di fonte feschissima.

Oste: Una decina di anfore signore ? la vostra sete e’ grande.

Gesù: Fai come ti dico villico se vuoi guadagnarti il regno dei cieli.

Maria: Gesu’, smettila di regalare il paradiso ai terrestri !!

Gesù: un semplice incentivo mamma e poi abbiamo un sacco di stanze vuote su da noi,  all’inferno invece sono in overbooking qualche piccola offerta speciale ogni tanto la dobbiamo fare no ?

Oste: Ecco qua le dieci anfore signore.

Gesu’: Grazie buon uomo. Vedrai che ti piacera’. Ed ora a noi.

SIM SALA VIN !

Ed ora servilo pure agli altri commensali.

(l’oste ne assaggia un bicchiere)

Oste: MIRACOLO MIRACOLO il maestro ha trasformato l’acqua in vino !!!

Gesu’: visto mamma, ci vuole cosi’ poco a farli contenti.

(Maria applaude ironicamente il figlio.)

Gesu’: Oste il mio bicchiere e’ vuoto ! Oste !?!?

Osteeee !?!? Ma dov’e’ andato !??! Osteeeee !?!? Ehi non bevetevelo tutto, ho diritto ad un solo miracolo al giorno ! Osteeeeeeeeeee ! (esce cercandolo)

 

[Predica del prete]

Io non lo volevo fare il prete, davvero, davvero !

Non lo volevo fare

Da piccolo volevo fare il calciatore di Serie A, ma ero uno schiappa, non mi hanno preso nella squadra del quartiere, però in compenso mi facevano sempre fare il chierichetto, lì riuscivo benissimo, anche perché ero l’unico a non rovesciare il turibolo, come facevano tutti gli altri.

Mi faceva troppa paura l’immagine di San Gerolamo che mi guardava dal suo affresco, sembrava che stava li ad aspettare che ne versassi anche un solo granello per fulminarmi e trascinarmi all’inferno per i piedi.
E io mica potevo rischiare !

E quindi ero il chierichetto numero 1, un vero e proprio fuoriclasse, quando si sparse la voce che c’era questo ragazzino (io) tanto bravo a servir messa iniziarono a chiedermi anche le altre parrocchie, ero il Messi del chierico mercato, c’erano Domeniche che partivo con dei tour che nemmanco i Pooh nel loro periodo migliore, alle 7 servivo in Santa Dorotea, alle 10 in San Michele Arcangelo, alla mezza nell’abbazia di Chiarafonte e certe volte mi sparavo pure i vespri perdendomi tutto il calcio minuto per minuto.

E a furia di servir messe le ho imparate tutte a memoria e da li al seminario il passo è stato breve  e così mi sono trovato a 25 anni che sapevo latino, greco e tutto il messale ed ero Don Gino. Ma la vocazione ?! Boh Non ho fatto in tempo a chiedermi se ce l’avevo o no io piu’ che la chiamata avevo ancora in mente l’affresco di San Gerolamo che è sempre li che mi aspetta per acchiapparmi i piedi e trascinarmi giu’ all’inferno, biglietto di sola andata, temperatura media 80 gradi, e condizionatori non a budget per la prossima eternità.

Però non vogliatemene, soprattutto voi tre lì dietro che si vede che ci tenete, ma qui è un disastro, perché io non lo volevo fare il prete, proprio no, oddio non ho fatto neanche gran disastri, percè sono rimasto il chierichetto di una volta e il turibolo continuo a manovrarlo con maestria, e nessuna vecchietta ha mai potuto proferire verbo.

Però a proposito di verbo, lo so, lo so, lo so che dovevo diffonderlo meglio, ma non fa per me, io non lo volevo fare il prete, non lo volevo fare, no, no, no, diteglielo voi a San Girolamo, datemi le attenuanti generiche, un millennio di purgatorio , dite che può bastare?

Cristo Pietà !

Signore Pietà !

 

[Predica della Madonna]

Ecco adesso dovrei dire qualcosa io, ma mica è facile sapete ?

No! Per niente facile perché qualsiasi cosa io adesso dirò verrà travisata amplificata, esagerata !

Potrei anche recitare la mia lista della spesa.

E sarebbe una lista della spesa della madonna

Potete capire che non è per niente facile parlare dati gli antefatti.

A me mi ha rovinato Pozzetto.

Ormai sono finita nelle barzellette.

E si che avevo cominciato bene.

Una madre sofferente con il figlio trucidato a 33 anni (o giù di li)

Vedova due volte, del marito ufficiale e di quello che mi ha messo in cinta, che poi pare sia addirittura un piccione, ed evitiamo battute che oltre che facile e volgari risulterebbero pure blasfeme.

Nemmeno ho potuto fare l’amore come tutte le altre donne.

Incinta vergine e senza peccato originale.

Che poi vabbè io ormai c’ero anche abituata alle mancanze,

Ma il povero Giuseppe che c’entrava.

Lui mi amava e non mi ha mai conosciuto.

Certo è stato fatto santo e gli hanno dedicato la festa del papà.

Pero fine, stop, morta li, almeno lo potevano portare in tour con me durante le apparizioni, e invece no, sta sempre li a piallare legna in paradiso.

Ikea dovevano chiamarlo non San Giuseppe.

E tutto questo per cosa ?

Per finire nelle barzellette, nelle esclamazioni delle robe fighe che vi capitano.

Ma allora potevate lasciarmi dove stavo, a Nazareth con le mie amiche, a fare 200 figli come loro, ammazzarmi di lavoro, ma almeno vivere la vita vera.

E non sta rappresentazione da hollywood per cui non sono portata.

Si lo so, non è un discorso della Madonna.

L’ho fatto apposta.

[Predica di Gesù]

Ma a voi sembra facile quello che ho fatto io ?

Onora il padre e la madre mi dicevano.

E io l’ho fatto, “scendi sulla terra fatti uomo e porta la mia parola”.

Istruzioni un filo generiche ne converrete, ma io non ho proferito verbo.

MI sono fatto uomo, sono sceso sulla terra e ho portato la parola.

Quella di mio padre, cioè la mia.

Perché io sono padre e figlio, e pure spirito santo.

Una rivelazione che neanche a Beautiful si sono mai permessi.

Solo che la mia parte di padre, la parola mica me l’ha spiegata.

Vai e portala mi ha detto.

E io l’ho portata, ho fatto da me, mi sono arrabattato, sono stato vago, ho usato metafore, similitudini, esempi, pecore, greggi, agnelli, quello che avevo sottomano insomma.

Non sono stato chiaro.

Si ok, lo ammetto non sono stato chiaro e’ vero

Non posso negarlo.

Ma perdonatemi.

Non era chiaro nemmeno a me.

Anche perché sono cose complicate da spiegare.

Che poi mi avessero mandato chessò nell’aula magna del MIt di Boston del 2040 .

E invece no. Palestina anno zero, laurati in quantistica ? Nessuno! Pero’ di pastori pienone. E ci spiace ma l’aula magna del Mit di Boston del 2040 e gia’ tutta impegnata, c’ha un’agenda fittissima.

Palestina anno zero, prendere o lasciare.

Ho preso, ma non so mica se ho fatto un buon lavoro.

Cosi’ ad occhio E CROCE, dire di no.

Anche perché poi mi hanno detto che sulle metafore ci hanno costruito una chiesa che non pare sia venuta benissimo.

Cioè adesso mi dicono  sia parecchio migliorata, ma per i primi 2000 anni ha piantato giù un po’ di casini.

E adesso gira voce che ci sarebbe da andare a portare la parola su Alfa Centauri, ma non contate su di me.

Io ho preso 5000 anni di ferie.

MI trovate a Rimini.

(forse)

 

[Parola di Dio]

Ok se avete finito con le vostre scempiaggini ora avrei da dire la mia.

Che poi potrei anche stare zitto.

Già la mia presenza basta e avanza.

Io sono il verbo, ma anche il soggetto l’articolo e tutto il resto della grammatica.

Voi che state li comodamente assisi su quelle comode poltrone…

(guarda meglio)

Beh si insomma voi che state li a guardarmi esistete perché io ho permesso che voi veniate al mondo.

SI si si si si lo so, avete un sacco di domande da farmi, chi sono, da dove vengo e soprattutto perché.

Ma siete proprio proprio sicuri di voler ascoltare la risposta ?

E poi una volta che vi ho spiegato tutto cos’altro vi rimane !?!?

Naaa, ascoltate me che ho un esperienza decennale, ma che dico decennale, millenaria, eterna.

Senza mistero voi non avete più senso,  tutto questo non ha più senso, IO non avrei più senso.

Sareste in balia della vostra barbarie, niente più freni, vuoto assoluto.

E’ davvero questo che volete ?

No, non lo volete.

E quindi accontentatevi di questa pantomima settimanale, di questi miei collaboratori (indica il prete) un po’ sui generis, con le stesse vostre debolezze che cerca di spiegarvi incasinandovi ulteriormente.

Il bene, il male, la luce, l’oscurita’, l’alfa, l’omega, Bibi o Bibo’

A me non piaceva ne uno ne l’altro, mai fatti ridere quei due bambini pestiferi.

E quindi basta, stop. Finito !

Maria: Abbiamo finito ?

Prete: Finito ? Come finito, adesso viene il bello, ci dobbiamo scambiare il segno di pace, fare la comunione

Gesù: E’ il pezzo in cui mi mangiate ?

Dio: Cannibalismo ?

Prete: Manno’ che cannibalismo e’ il cuore del Cristianesimo ! E poi e’ vostro figlio che ha detto “questo e’ il mio corpo, prendete e mangiatene tutti.

Maria: Cos’e’ che hai detto ?

Gesù: Ma era un modo di dire, una frase ad effetto per catturare l’attenzione , erano tutti intenti li’ ad abboffarsi di capretto

Dio: Cristo !! Questa e’ l’ultima volta che ti mando in missione su un pianeta, per i prossimi 5000anni  tu non ti muovi dal Paradiso

Gesù: non c’e’ problema li ho appena presi di ferie. E comunque  Papy !! io ho inventato una religione nuova, che prima non c’era. 

Maria: Tu !?!?

Dio: Noi !!

Prete: cos’e’ che avete fatto ?
Gesù. Maria, Dio: Abbiamo inventato il cristianesimo

Prete: Cosa ? Come ?

Gesù. Maria, Dio: Cosi’ , canta insieme a noi !

[Finale]

https://www.youtube.com/watch?v=-r5lgELSsOo

Canzone da cui copiare il ritmo

 

 

Dio: Oggi professori che inventiamo ?

Gesù: Inventiamo L’ebraismo !

Dio: Ma l’hanno gia’ inventato !

Maria: E l’hanno sviluppato  ?

Dio: No

Maria: Allora Sorvoliamo !

Prete: E che inventate ? Che inventate ?

Gesù: Inventiamo il paganesimo !

Dio: Ma l’hanno gia’ inventato e di Dei mi dicono che e’ affollato

Maria: E allora sorvoliamo !

Tutti: E che inventiamo ? Che inventiamo ?

Inventiam !

Qualcosa che vi faccia strabiliar

un cocktail fatto di genialita'

di dinamismo di eleganza e di potenza

tutto quello che puo' darti

La felicita'

Prendiam due croci, le mettiamo qua

un bell’altare, che la in alto sta’

poi ci mettiamo un Cardinale

ed un bel Papa dalla voce originale che ti fa

Prete: (urbi et orbi)

In ogni strada, in ogni piazza preghera'…

Prete: (urbi et orbi)

religione bella fresca portera'

Prete: (urbi et orbi)

orazioni e poi preghiere Novita'!!!

Mischiamo bene tutto quanto ed ecco qua ,

la religione di gran qualita'

con confessioni e con modernita’

in capo al mondo in un festoso girotondo

cristianesimo, allegria ti portera'

MARIA: E dopo il cristianesimo che inventiamo ?

Inventiamo il Cristian Twist !

Crisitian twist

Prete: in gonnellino balli il Crisitian Twist

Maria: Con il codino balli il Crisitian Twist

Gesù: Con le maracas,

tra le piante di banane

Dio: nelle notti indiane

balli il Crisitian twist

Tutti: Tu Cristiano, TU Cristiano

Crisitian twist

tutti in pista, tutti in pista

Crisitian twist

Sacrestano, Gesuita,

Diaconista e persin Giovan Battista

tutti insieme fanno il Crisitian twist

In riva al mare

con il Cristian twist

a lavorare con il Cristian twist

anche all’altare con la sposa tu  poi andare

questo è l'anno in cui trionfa il Cristian twist